mercoledì 14 maggio 2014

SAN MATTIA

Il comando dell'amore


 At 1,15-17.20-26   Sal 112   Gv 15,9-17
Non vi chiamo più servi, ma vi ho chiamato amici


Solleva l'indigente dalla polvere, dall'immondizia rialza il povero, per farlo sedere tra i principi, tra i principi del suo popolo (salmo 112).  Questa preghiera si incarna nel comandamento di Cristo: amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi.

Lui ama la nostra povertà per arricchirla con il suo amore. Questo sale della terra dà sapore al mondo se lo accogliamo nella nostra vita comunitaria. Se l'atteggiamnento è quello giusto, da innamorati, non sarà un semplice precetto ma un ricambio di amore.

San Mattia, in virtù dello Spirito, risponde alla sua chiamata con questo atteggiamento. Cioè portare a tutti il lieto annuncio della resurrezione di Cristo come prova dell'amore filiale di Dio per ognuno di noi. Un amore donato, accolto e ricambiato.

Nessun commento:

Posta un commento