mercoledì 4 marzo 2015

Mercoledì della II settimana di Quaresima



Tra voi non sia così



Ger 18,18-20   Sal 30   Mt 20,17-28
Lo condanneranno a morte

Con molta discrezione Gesù annuncia il vangelo ai suoi apostoli: Tra voi non sarà così; ma chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore e chi vuole essere il primo tra voi, sarà vostro schiavo. Come il Figlio dell’uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti.

Un forte richiamo di trasfigurazione. Gesù non è venuto per essere servito ma per servire. Non per chiedere favori personali, ma per fare a noi uomini un grande favore: liberarci dalla morte e dal peccato. La logica del mondo deve diminuire ed aumentare questo amore oblativo.

Questo sia per cambiare noi stessi che la sociatà dove viviamo. Solamente un impegno disinteressato nel servizio può aiutarci a vivere meglio ed a costruire una comunità più giusta. In tal modo saremo grandi nel regno dei cieli ed anche se il mondo ci odierà, saremo benedetti da Dio.

Nessun commento:

Posta un commento