mercoledì 13 maggio 2015

Mercoledì della VI settimana di Pasqua

L'azione dello Spirito



 At 17,15.22-18,1   Sal 148   Gv 16,12-15
Lo Spirito della verità vi guiderà a tutta la verità.


Il vangelo è sempre lo stesso da duemila anni. Noi cattolici crediamo che il deposito della fede sia completo con la morte dell'ultimo apostolo. Quello che cambia è il modo con il quale lo accogliamo. Il farlo nostro non è semplice e può essere un peso se lo Spirito non ci illumina nei nostri passi.

Lui ci guida in questo cammino tenendo conto dei nostri tempi. Sia personali sia comunitari. E' l'amore incondizionato di Dio che deve rendersi presente. Siamo invitati ad aprirci all'azione dello Spirito per rendere visibile il disegno di Dio su di noi e sulla storia.

E' bello, in questa prospettiva, incontrare ogni giorno il volto di Dio come se fosse la prima volta. Lasciarci coinvolgere dalla sua presenza e dai suoi alti orizzonti. Mettendo da parte le nostre convinzioni ed i nostri punti di vista, spesso di pietra perché fermi al mondo carnale. 

Nessun commento:

Posta un commento