sabato 26 settembre 2015

I giganti dell'aria


Caro diario,
         
                  ammirando il bel panorama delle mie zone, mi sono accorto che è molto deturpato. Ci sono dei giganti dell'aria che lo rendono innaturale. Sono pale eoliche che negli ultimi anni hanno montato per produrre energia pulita. Sono contento che in questo modo si riduca l'inquinamento, ma sembra, comunque, una violenza al paesaggio.

Soprattutto se a questo si aggiungono i grandi piloni dell'energia elettrica, che rischiano di impedire la visuale delle belle montagne. D'altronde la nostra civiltà tecnologica ha bisogno di energia, sempre di più!

Immagino i nostri antenati agricoltori e la loro civiltà contadina. A quell'epoca giganti dell'aria non ce n'erano. Si viveva con poco, forse male, ma con uno spirito forte di solidarietà. 

C'erano altri tipi di giganti ai quali non ti potevi ribellare. 
C'è sempre un denominatore comune nella storia! E' così. 

Forse l'unico modo per uscire dalla realtà è continuare a sognare per sperare. Queste mie riflessioni mi hanno fatto pensare proprio a Mary Poppins e la sua famosa frase "basta un poco di zucchero e la pillola va giù".

Le cose amare sono difficili da inghiottire ma bisogna farlo per il bene di tutti e di ciascuno. I sogni li vedo come lo zucchero che ti fa intravedere la fase della guarigione, in cui starai meglio ed il sole risplenderà, come sempre.


A presto!

Nessun commento:

Posta un commento