mercoledì 3 maggio 2017

La sapienza




Stimai un nulla la ricchezza al suo confronto,
non la paragonai neppure a una gemma inestimabile,
perché tutto l’oro al suo confronto è come un po’ di sabbia
e come fango sarà valutato di fronte a lei l’argento.
Sap 7, 10
Ci si affanna per tante cose. Si possiede tutto e si pensa di aver raggiunto un traguardo. Tutto passa. Il sipario calerà sugli scenari di questo mondo succulento. L’illusione del benessere si frantuma con la caducità della vita. Ciò che resta si ferma nell’intimo. Invisibilmente cresce se parliamo con noi stessi e ci apriamo alla sapienza di Dio. Essa può dare sapore e luce a tutti i sacrifici ed alle gioie raggiunte. Perché ci apre agli altri e rimane in eterno.

Nessun commento:

Posta un commento