domenica 12 novembre 2017

Distrazione

32a domenica del TO - anno A

Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l'ora (Mt 25, 13)

La distrazione può far dimenticare cose importanti. Presi dalla fretta trascuriamo l'essenziale. Come quella volta quando andai a mare senza costume: me ne accorsi sulla spiaggia. Spesso mi capita di dimenticare delle cose. Nella migliore delle ipotesi torno a casa e le prendo. Nel peggio sono costretto a rimandare qualcosa.

Ci vuole calma per preparare le cose, soprattutto per prepararsi. Ma il tempo è tiranno e sfugge di mano. Eppure è prezioso. Me ne rendo conto con l'avanzare degli anni. Sono contento di dedicarmi agli esercizi spirituali la prossima settimana. Ho proprio bisogno di tempo per recuperare me stesso alla luce della Parola.

Altrimenti rischio di fare tutto per abitudine e non per rispondere ad una chiamata. La quale rischia di perdersi nel ritmo del quotidiano. Devo fare il "pieno" dell'olio della fede per avere sempre la lampada accesa ed essere saggio per scrutare la presenza di Dio in me e nelle comunità. Altrimenti la luce si spegne e cala l'oscurità della notte.

Nessun commento:

Posta un commento