martedì 19 dicembre 2017

Abiti di gioia

 

 

Deponi, o Gerusalemme, la veste del lutto

e dell’afflizione,

rivèstiti dello splendore della gloria

che ti viene da Dio per sempre.

Bar 5, 1


L’abito del cristiano mai dovrebbe essere di lutto. I giorni di afflizione sono finiti. C’è chi consola: la presenza del Figlio. Egli è lo splendore della gloria del Padre ed il riflesso del suo amore eterno. Nella storia si fa carne per farsi a noi prossimo. In umiltà porta la Parola eterna. In tal modo da noi deve essere accolta, come Maria, per portare gioia e serenità. La nostra fede germoglierà, allora, in tenui rami che in alto tenderanno la cima, come lode a Dio Altissimo.

Nessun commento:

Posta un commento