domenica 31 marzo 2019

Attesa compassionevole

4a domenica di quaresima - anno c

Fratelli, se uno è in Cristo, è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, ne sono nate di nuove. 2Cor 5, 17

 

La domenica della gioia ci invita a rallegrarci per il perdono che sempre il Signore ci concede. Egli è fedele. Ci aspetta sulla soglia con premura e compassione quando siamo lontani da Lui. Le nostre esperienze spesso ci portano in remoti lidi di falsa e fugace ebbrezza.

Lì il nostro potere è legato all’apparenza del possedere. Quando non abbiamo più nulla da dare non siamo più nessuno e rimaniamo soli. Ma nostro Padre è ancora lì che ci aspetta. Solo Lui può ridarci la dignità perduta. Perchè ci considera suoi figli, sempre. Nonostante le nostre scelte sbagliate.

La sua misericordia è infinita. Non ha confini se non quelli delle nostre chiusure. Non abbiamo paura. Torniamo da Lui con cuore sincero per accogliere e donare il suo fecondo perdono.

Nessun commento:

Posta un commento