domenica 2 febbraio 2020

Presentazione

Presentazione del Signore

Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore (Lc 2, 22).


La presentazione di Gesù al tempio mi ricorda il giorno del mio battesimo. Come il Bambino è presentato a Dio affinché si compia la sua volontà, così io quel giorno sono stato affidato ai suoi progetti. Però, quando ho cominciato a dire che volevo diventare sacerdote, quasi tutti mi hanno contrastato. Certo, è stato utile per il mio discernimento, soprattutto nella sua fase matura.

Tuttavia, molti hanno cercato di distogliermi, come quando ti innamori della persona sbagliata. Ma alla fine il cuore ha sempre la meglio, o sei destinato ad una vita infelice. Credo, infatti, che seguire la volontà di Dio sia proprio realizzare in pieno la vita. Te ne accorgi quando una persona è infelice perché è triste, anche se ha tutto.

Certo, capire quello che Dio vuole non è semplice. Perché molte sono le aspettative dei genitori o dei parenti, degli amici. Ognuno cerca di inquadrarti e di orientare il tuo vivere, pensando al tuo bene e a quello della famiglia. In passato quasi tutti i matrimoni e le scelte religiose erano combinati proprio per questo.

Ma quando presenti una creatura a Dio la affidi a Lui, non ne sei il padrone. Lo dico sempre ai genitori che chiedono il battesimo per i figli. Fidarsi di Dio Padre è seguire le sue vie, che non sono le nostre. D'altronde per Maria e Giuseppe è stato così. Non è stato semplice per loro percorrere quella strada che ha portato il figlio alla morte in croce per il bene dell'umanità.

2 commenti:

  1. Che bella questa riflessione ed è curioso che io sia approdato oggi sul tuo blog per leggerla. Proprio stamattina infatti, ho pubblicato sui miei canali social una frase di Blaise Pascal: Nel cuore di ogni uomo c’è un vuoto che ha la forma di Dio e non può essere riempito da nessuna cosa creata. La nostra vita è piena e soddisfacente solo se diamo modo a quello spazio di essere riempito.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere esserti stato utile e grazie per la frase. A presto.

    RispondiElimina