giovedì 28 gennaio 2021

Bruma


Si adagia nelle valli.
Come coltre spumosa
ammanta pianure,
case e viuzze.
Se ne sei immerso
la vista è appannata;
il respiro bagnato;
la fronte ghiacciata.
Navighi nel grigiore.
Le luci riflesse
danno calore;
ed indicano piste
o case in cui si vive.
Da lontano, in alto,
vede emergere piccole punte.
Alberi, tetti, cupole,
si ergono a ricordo
del sommerso.
Così la bruma saluta
l'imminenza del giorno.

sabato 23 gennaio 2021

Il principio

3a domenica del TO - anno B

Fammi conoscere, Signore, le tue vie,
insegnami i tuoi sentieri. (Sal 24)

 

Tutto inizia con un episodio, un'esperienza, un incontro che ti stravolge. Fa scaturire quello che è nel cuore, come un seme che ha bisogno di germogliare nel tempo. A distanza di anni rivedi la tua vita e ritorni a quel momento che si è declinato negli attimi del tempo: tutte le tappe riconducono a quell'origine. 

Agli inizi della mia adolescenza, ho sempre riconosciuto quella domanda che mi ha stravolto ed interrogato su quello che sono oggi: "hai mai pensato di farti prete?" In vari modi è stato il filo conduttore; non solo dei mie dieci anni di sacerdozio, ma di tutto il discernimento che mi ha fatto vagliare e valutare il mio incontro con il Signore.

Dieci anni fa, proprio in occasione della mia ordinazione sacerdotale, ho condiviso una testimomianza dove emerge il cambiamento che in me ha operato l'incontro con il Signore. E' una storia che continuamente si fa memoria, perché la chiamata di Gesù, come ai pescatori di Galilea, ogni giorno risuona nuova ed è il sottofondo delle mie giornate.

Quello che permette alla mia sinfonia di essere accordata ed intonata con la melodia originaria che Dio ha pensato per me. Non un destino casuale, ma un cammino orientato da sempre verso la piena luce dell'amore, ovviamente tra luci ed ombre. Tuttavia, mi sostiene nell'impasto di quello che sono con la presenza vivificante dello Spirito.

Sono sempre con i piedi per terra quando dico questo. Non parlo, infatti, di luci straordinarie, ma di un umile quotidiano che si risveglia continuamente, in una direzione che trova eco nella generica frase di Cristo: venite vi farò diventare pescatori di uomini. Il mio sacerdozio si orienta proprio a questo servizio, spesso silenzioso; ma è dove voglio essere.